Corsi 2021-2022

Il metodo Pilates prende il nome dal suo inventore, Joseph Pilates. Pilates nacque in Germania alla fine dell’Ottocento; da bambino era cagionevole e tormentato da malattie come rachitismo e asma. Il desiderio di superare tali disturbi lo portò a praticare diverse attività fisiche. Dopo la Prima guerra mondiale, Pilates decise di partire per l’America, dove nel 1926, assieme alla moglie, aprì il primo studio a New York. Il suo lavoro mostra l’influenza dello yoga, della ginnastica, della boxe, delle arti marziali e delle discipline orientali e occidentali. La sua filosofia guida era quella secondo la quale lo stato di salute dipende dall’intero essere: corpo, mente e spirito.

La costante pratica del Pilates comporta numerosi benefici; in primo luogo, sviluppa molti aspetti della forma fisica: la forza, la flessibilità, la velocità, l’agilità e la resistenza. Inoltre, aumenta la consapevolezza del proprio corpo e ne migliora il controllo permettendo di correggere la postura e l’allineamento. Oltre a migliorare l’equilibrio, il Pilates offre anche un valido mezzo per la concentrazione e la promozione del rilassamento. Questi sono solo alcuni dei numerosi benefici favoriti dalla pratica del Pilates.

Gli esercizi del metodo Pilates possono essere svolti utilizzando solamente un materassino o “mat”, e in questo si parlerà di Pilates Mat work, oppure con l’ausilio di macchine ideate dallo stesso Pilates: il Reformer, la Cadillac, la Wunda Chair, la Ladder Barrel, la Step Barrel, il Ped-a-Pul, l’Arm Chair o il Circle.

Il mat work rappresenta l’essenza del Pilates. È il principio da cui nasce tutto il resto, il fondamento della maggior parte degli esercizi e costituisce una sfida continua. Il mat work si può praticare dovunque, tutto ciò che occorre è un “mat” (materassino). Il lavoro sul mat può essere strutturato per raggiungere diversi obiettivi: come riscaldamento, come parte del programma di allenamento quotidiano, come strumento per migliorare la consapevolezza del proprio corpo, o come attività pre- e post-parto.


GINNASTICA RITMICA- CORSO CUCCIOLE
Rivolto alle bambine dai 3 ai 5 anni, l’obiettivo del corso è far muovere i primi passi verso le capacità di base utili per qualsiasi sport con indirizzo verso la ginnastica ritmica. Correre, saltare, rotolare, arrampicare, lanciare, l’attività motoria attraverso giochi mirati, percorsi, utilizzo di piccoli attrezzi, tutto all’insegna del gioco e del divertimento.                                     

Corso: 1 lezione settimanale da 1 ora

GINNASTICA RITMICA – CORSO BASE
Aperto alle bambine dai 5 anni in su, rappresenta il primo approccio alla ritmica, ma non solo. La finalità del corso è lo sviluppo delle capacità motorie di base e la socializzazione attraverso l’attività ludica. La ginnastica è infatti alla base di ogni sport, migliora la coordinazione, l’agilità e la destrezza, affina i movimenti e il portamento. Verranno proposti giochi ed esercizi per migliorare l’orientamento spazio-temporale, la lateralità, la coordinazione, la percezione ritmica (anche attraverso la ginnastica estetica di gruppo), esercizi con la musica, giochi di espressività corporea, di relazione e socializzazione, giochi che prevedono l’utilizzo dei piccoli attrezzi propri della ginnastica ritmica (palla – cerchio – nastro).

Corso: 2 lezioni settimanali da 1 ora

GINNASTICA RITMICA – CORSO AVANZATO
Il corso prevede 2 allenamenti alla settimana.
Nelle lezioni sono presenti le varie componenti della ginnastica ritmica: riscaldamento, preparazione fisica e coreografica, studio dei primi elementi tecnici e maneggio dei piccoli attrezzi (fune, palla, nastro e cerchio) fino alla composizione di semplici esercizi collettivi; educazione al ritmo.

Corso: 2 lezioni settimanali da 1 ora e 30

GINNASTICA RITMICA – AGONISTICA
Per ginnaste dagli 8 anni in su, il programma di allenamento, preparato per fasce d’età e potenzialità tecniche, è strutturato in modo da permettere alle ginnaste di esprimersi nel modo migliore.
Le ginnaste partecipano inoltre alle gare previste dal calendario Provinciale, Regionale e Nazionale. La partecipazione alle gare non è vista solamente come momento agonistico ma anche come lezione di vita dove la lealtà, l’amicizia e i sacrifici si intrecciano e danno vita ad esperienze uniche e indimenticabili.
Negli allenamenti verrà curata la preparazione fisica generale, l’impostazione delle difficoltà tecniche a corpo libero e lo studio della tecnica di maneggio dei piccoli attrezzi, con particolare attenzione alle esigenze dei programmi federali, esercizi di preacrobatica, danza e coreografia, fino alla composizione di esercizi individuali e collettivi.

Corso: 3 allenamenti settimanali da 2 ore ciascuno.

GINNASTICA ESTETICA
La Ginnastica estetica è una disciplina basata sul movimento corporeo naturale e totale. Lo sport è caratterizzato da movimenti armoniosi, ritmici e dinamici, eseguiti con un uso della forza muscolare in maniera naturale e economica. C’è un naturale fluire da un movimento all’altro come se il successivo fosse creato dal precedente. Tutti gli elementi devono essere eseguiti in modo fluido, mostrando ampiezza e varietà di dinamismo e diverse velocità di esecuzione. La composizione deve contenere vari movimenti corporei, come onde e swings, equilibri e rotazioni, salti e balzi, passi di danza e sollevamenti. Le principali qualità fisiche che devono essere messe in evidenza sono flessibilità, reazione muscolare, forza, coordinazione ed abilità di muoversi senza sforzi.
Nella ginnastica estetica di gruppo, le squadre realizzano esercizi a corpo libero. Il lavoro di squadra e l’unità di lavoro sono essenziali. È possibile inserire qualche elemento appositamente non sincronizzato ma la maggior parte della routine deve essere sincronizzata. La coreografia, utilizzando un’espressiva interpretazione della musica attraverso i movimenti, crea una storia! La Ginnastica Estetica di Gruppo è arte, espressione e sentimento, tutto mescolato in un alto livello di sport competitivo.

Corso: 3 allenamenti settimanali da 2 ore ciascuno.